Bitcoin sopra i 7000$, il fuoco si riaccende…

La base costruita dal Bitcoin sembra avere buone potenzialità. Le rilevazioni tecniche infatti premiano l’impulso partito il 23 agosto scorso, ecco fin dove potrebbe arrivare il rimbalzo

Money.it (28.08.2018)

Seduta ampiamente positiva per il Bitcoin fino ad ora, con il cambio Btc/Usd, tornato dopo circa tre settimane sopra quota 7.000 dollari.

La seduta di oggi potrebbe veder prendere forma una candela Marubozu, con le quotazioni che infatti hanno già rotto al rialzo la precedente resistenza statica a 6.845 dollari, livello ereditato dai massimi dell’11 giugno scorso.


Grafico del cambio BTC/USD

Le rilevazione tecniche sul grafico del Bitcoin al momento premiano l’impulso partito il 23 agosto scorso. Il rimbalzo partito da tale data potrebbe estendersi fino alla prova della tenuta di quota 7.800 dollari che, se dovesse venire violata, darebbe ulteriore spazio allo sfogo delle forze rialziste.

Il livello sopra menzionato infatti, corrisponde al test della linea di tendenza ottenuta con i massimi del 5 marzo e 25 luglio 2018, la cui rottura potrebbe portare ad un forte breakout rialzista fino a 9.755, resistenza data dai massimi del 25 aprile scorso.

La zona che i corsi stanno approcciando però è tutt’altro che irrilevante: passano due resistenze importanti.

La prima è data dalla soglia psicologica data da una quota tonda come 7.000; la seconda è invece terreno di passaggio della trendline ottenuta collegando i minimi del 29 giugno con quelli del 13 luglio 2018.Se anche tali zone dovessero venire superate, non ci sarebbero ostacoli rilevanti che potrebbero impedire alle quotazioni del Btc/Usd di raggiungere i 7.800 dollari.

Strategia operativa su Btc/Usd

 
Elaborazione Ufficio studi Money.it

Si deve quindi monitorare l’andamento dei corsi nell’area compresa tra 7.000 e 7.265 dollari. Chi volesse privilegiare un’operatività rialzista potrebbe sfruttare eventuali correzioni dalla resistenza sopra menzionata per costruire una strategia di matrice long con obiettivo a 7.800 dollari.

A tale proposito, un’operatività con ingresso su pattern di inversione rialzista (ne potrebbero essere esempi candele di hammer o pin bar) a quota 6.500-6.800, avrebbe stop loss sotto 6,130 dollari, obiettivo primario a 7.500 e obiettivo finale a 7.800 dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.